Trinacria = Sicilia

Trinacria

Identificazione della Sicilia.

Il primo nome della Sicilia fu SICANIA.
Nella Sicilia arcaica la denominazione era riferita al nome dei suoi più antichi abitanti i Siculi, i Sicani e gli Elimi, rispettivamente abitanti della parte occidentale, centrale e orientale. Il nome dell'isola si trova persino nell'Odissea Omerica dove e citata come THRINAKIE, ovvero isola a forma di tridente, in seguito quest'ultimo nome si evolse in TRINAKRIA, letteralmente isola dei tre promontori (Capo Peloro a Nord-Est - Capo Boeo a Ovest - Capo Passero a Sud-Est) da qui il nome TRIQUETRA o TRINACRIA come la chiama anche Dante nella Divina Commedia. Il simbolo della Sicilia, raffigurato nella bandiera della Regione è un simbolo formato dalla testa di una donna con tre gambe (triscele) articolate solamente dal movimento della testa che rappresenta la figura mitologica la Gorgone i cui capelli sono serpenti intrecciati con spighe di grano; a direzione delle orecchie due piccole ali. Le tre gambe piegate all'altezza del ginocchio, che da esse si irradiano segnando alla loro estremità i tre vertici di un triangolo immaginario che si rifà alla forma stessa della Sicilia, grossolanamente triangolare. Con il passare dei secoli a prevalere fu il nome Sicilia, tutt'oggi identificante l'isola. Nel XII secolo, dopo la fondazione del Regno di Sicilia, il Re Ruggero II, diede l'incarico ad un geografo arabo di riportare in un registro la descrizione del litorale siciliano, inserendo in esso i confini dei feudi, registrandone sia le aggregazioni che il frazionamento, e quindi la consistenza del Regio Patrimonio Siciliano.


____________________________


Il Regno delle Due Sicilie, indicato come Regione Meridionale nel XII secolo, fu il grande progetto di quel regno che Ruggero II, il normanno, creò nel 1130 in un periodo in cui c’era ovunque la massima frammentazione territoriale. Dopo sette secoli e mezzo, nel 1861 con la cacciata dei Borboni si raggiunse il sogno italiano, unire l’Italia in un unico territorio e renderlo Stato.


_______________________



La bandiera della Sicilia, con i colori giallo e rosso che dividono il drappo in due parti, venne realizzata nel 1282 dalla Confederazione rappresentante le città siciliane. Tale bandiera fu simbolo della rivolta del Vespro nel Marzo 1282 a Palermo, con la quale i Siciliani, con un patto solenne, decisero di cacciare i Francesi guidati da Carlo d’Angiò dalla Sicilia. Nella bandiera il rosso rappresenta il colore del Comune di Palermo, il giallo quello del Comune di Corleone (a quel tempo capitale agricola) poiché furono proprio queste due città le prime a fondare la Confederazione contro gli Angioini.






Alcune fonti ipotizzano che i colori giallo e rosso della bandiera della Regione Sicilia si rifanno ai colori usati dalle provincie di Aragona, Valencia, Catalogna  poiché il re aragonese Ferdinando I, detto il giusto, dichiarò  anche la Sicilia provincia spagnola; successivamente gli stessi colori furono usati nelle effigie dei Borboni durate il dominio dell’isola. Oggi questi stessi colori sono nella bandiera spagnola.


_______________________




la Redazione