Morfologia del Territorio

Augusta - Sicilia

Disposizione del Territorio

Augusta, è situata sulla costa orientale della Sicilia, tra Catania a Nord e Siracusa a Sud, bagnata dal Mare Ionio. E' distante dal capo estremo Sud-orientale della Sicilia, Capo Passero, 65 Km circa e dall'estrema punta Nord-orientale, Capo Peloro, 115 Km circa. Il territorio del Comune di Augusta si estende per 109 Kmq. A Sud del fiume S. Leonardo, si trova la baia di Agnone, situata nella parte di costa meridionale del Golfo di Catania spingendosi ad est fino a Punta Castelluzzo, e poi s'incava ad Arcile, sovrastata dal piastrone del Gisira. Il territorio si allunga penetrando nel mare per circa 500 mt, formando una lingua di terra nella quale sorge Brucoli, frazione di Augusta. A destra di Brucoli la costa sale fino a Punta Tonnara; verso Sud-Est si innalza il Monte Tauro (che di monte ha solamente il nome, perché in realtà è una rilevanza con una altitudine di 60 m, costituita da pietra calcarea, segnata a levante da profonde spaccature (valloni). Monte Tauro ha una forma di rettangolo irregolare che termina con un promontorio. La costa si estende sinuosa da Capo Campolato, a Nord, a Punta Izzo, a Sud. La distanza tra la parte estrema delle due località è di circa 8 Km. Si succedono Capo Sbarcatore dei Turchi e Punta Serpaolo. Proseguendo verso sud la costa si sporge con il cuneo di Capo Stornello, più in basso, si addentra nel mare a forma di triangolo, avente al vertice Capo Santa Croce. A Sud di Capo Santa Croce la costa si inarca formando la cala Spezzantennola ed avanza fino alla Punta di Santa Elia, terminando con Punta Izzo, estremità Sud del promontorio. Da qui la costa s'innalza, verso Nord-Ovest descrivendo un grande arco da levante a ponente, avente come estremità Punta Izzo e la foce del fiume Mulinello. Tale arco viene interrotto al centro dal tronco settentrionale della penisola di Augusta. Sulla costa di ponente, sovrastata a poca distanza dai Monti Iblei si nota il cuneo trapezoidale di Punta Cugno, e, più a Sud la Penisola Magnisi, e a poca distanza da Siracusa, Capo S. Panagia. Quello che abbiamo descritto è l'ampia insenatura del golfo di Augusta, compresa tra Punta Izzo, a Nord e Capo Santa Panagia a Sud. La penisola di Augusta taglia a metà il golfo, formando due ampie insenature Il Porto Megarese, a ponente, e il Porto Xfonio, a levante.
_______________
L'approfondimento nel libro Augusta Prima di Augusta di Giuseppe Messina.



A cura della Redazione.