Augusta : Il presepe una tradizione secolare cristiana.

Notizia

Articolo pubblicato dalla Redazione il 27 Dicembre 2019

La fede non è soltanto l’adesione ad un movimento religioso, che si esprime nel seguirne tutti i dogmi e le leggi che esso comporta. E’ anche un fatto profondamente interiore, che porta spesso ognuno di noi ad amplificare o ridurre tali “regole” comportamentali.


Il Presepe si inserisce nel novero degli usi e costumi del cristianesimo, fin da quando san Francesco di Assisi pensò di rappresentare la natività di nostro Signore ricreandone scenicamente la rappresentazione. Da allora il Presepe è, teologicamente, sinonimo di Natale molto di più del classico abete addobbato. Anche nella nostra cittadina, al pari delle altre, le chiese sono ricolme di simbologie natalizie, e spesso è proprio il presepe ad occuparne il ruolo di protagonista. Non è infatti inusuale trovarlo spesso sotto l’altare maggiore, come nella chiesa delle Anime Sante sita in Via principe Umberto, o inserito in una navata laterale ai piedi di una cappella in tante altre chiese, dove il fedele può sostare per una preghiera o per un momento di raccoglimento. Nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore, in borgata, un intero salone è stato dedicato al presepe. Nelle case, arricchito sovente ogni anno da nuovi personaggi, il presepe trova spesso posto sotto l’abete natalizio, sopra un mobile, un comodino, una scrivania. Una gioia per i bambini attendere lo scoccare della mezzanotte del 24 dicembre per poter finalmente esporre il bambinello appena nato! Il Signor Carmelo Russo, ogni anno, diletta amici e parenti con il “suo” bellissimo Presepe, che occupa un’intera stanza del suo appartamento appositamente riservata . E’ il classico esempio di fede in Gesù che diventa arte attraverso il Presepe, dove ogni particolare non è fatto a caso, ma che pur nella bellezza scenica dell’insieme che ogni anno cambia, segue sempre canoni ben precisi di rispetto della tradizione cristiana. Arti e mestieri, la quotidianità della vita che si intreccia mirabilmente con la presenza di Cristo Salvatore, incarnatosi per tutti noi, per la nostra salvezza. Nelle foto allegate alcuni particolari del suo Presepe, eseguito in stile siciliano, che illustrano particolari di vita quotidiana, oltre all’immancabile capanna della Natività.


Articolo e immagini a cura di Massimo Bendia.