La 1^ festa dell’aria ad Augusta. Hangar per dirigibili: l’ultimo baluardo.

Notizia

Articolo pubblicato dalla Redazione il 25 maggio 2010

“Augusta è un vero Paradiso…o almeno lo era! Isola fortificata con uno splendido castello federiciano, aria profumata come solo un mare pulito sa dare, una rada preziosa sia in termini militari che economici e turistici…ed ancora monasteri domenicani e francescani, Chiese e Palazzi nobiliari! E’ incredibile come, negli anni, siamo riusciti a rovinare irrimediabilmente gran parte delle nostre ricchezze e, cosa ancora più grave, senza che nessuno (tranne pochi innamorati della nostra città) abbia fatto sentire forte il grido di dolore per tanto scempio. Tanti hanno preso, pochi hanno dato!” Chissà quante volte abbiamo ascoltato, con comprensibile rassegnazione, discorsi simili, soprattutto da parte dei più anziani augustani.

Una cosa però è ancora rimasta, un luogo dove il cemento non è ancora arrivato, un grande angolo verde dove spicca il grandioso Hangar per Dirigibili, che da tanti anni caratterizza il nostro territorio. La penuria endemica di eventi, che costringe spesso gli augustani a trascorrere altrove i giorni di festa, ha questa volta segnato il passo; grazie all'’Associazione “Hangar Team” di Augusta, ed il patrocinio di Enti Comunali, Provinciali e Regionali, migliaia di persone hanno assiepato il relativo parco Sabato 15 e Domenica 16 Maggio scorsi, per partecipare alla 1° festa dell’aria. E’stata davvero una bella manifestazione, che ci auguriamo possa essere presto ripetuta. Numerose le attività che si sono svolte, alcune purtroppo non effettuate a causa del forte vento (festa dell’aria…) che ha caratterizzato la giornata. Non ha per questo avuto luogo l’approntamento e il previsto volo con un Dirigibile, appositamente fatto pervenire dalla provincia di Cuneo, lasciando però agli spettatori l’interessante vista della “Gondola” passeggeri, che faceva bella mostra di sè nello spiazzo, ex piano-manovra, posto di fronte alla grande porta d’ingresso. Si sono comunque svolte altre esibizioni in programma, come il volo degli Aquiloni, il tiro con l’arco, vari giochi per i tanti bambini presenti; ed ancora Mountain Bike, passeggiate a cavallo, esibizione dell’Elicottero della Guardia di Finanza, aeromodellismo con il volo di un modellino di Elicottero, tanto per citarne alcune tra le più apprezzate. Inoltre, in bella evidenza, alcune gigantografie storiche che illustravano alcuni momenti della costruzione dell’Hangar, e della presenza dei Dirigibili, unica struttura in Europa ancora esistente. All'’interno della manifestazione si è inoltre svolta una mostra canina organizzata dall’Associazione Cinofila Megarese, che ha riscosso molto successo soprattutto da parte dei bambini, che hanno potuto godere della vista di alcuni davvero pregevoli esemplari canini. Sarebbe davvero bello restituire alla cittadinanza questo luogo, magari farne un parco chiuso e presidiato, un vero polmone verde per una città con uno degli indici tumorali più alti a livello nazionale; e quante cose potrebbero essere realizzate al suo interno! Ci auguriamo davvero che Istituzioni e Cittadini si impegnino, insieme, perché anche l’ultimo baluardo di bellezza rimastoci, oggi monumento nazionale, venga rivalutato e riconsegnato ad una città che ha ormai dato tutto quello che aveva; è arrivato, adesso, il momento di restituire alla città tutto ciò che è ancora possibile. Lo vogliamo noi, lo pretendono i nostri Figli ai quali abbiamo l’obbligo di consegnare un luogo vivibile, oltre a fargli riscoprire l’amore per la nostra città, sentimento indispensabile senza il quale niente è possibile costruire.


A cura di Massimo Bendia.