Quattro Croci per la difesa di Augusta nel XVI sec.

Inserto

Inserto pubblicato dalla Redazione nel Maggio 2013

Per le vie di Augusta erano state collocate quattro Croci in ferro battuto lavorato e rese solidali al muro. Le Croci simbolo di cristianità per eccellenza, delimitavano i confini della Città nei quattro punti cardinali.

Si deve ritornare indietro nel tempo e vivere nel XVI secolo, quando Augusta era considerata una terra di frontiera nel Mediterraneo e gli invasori la saccheggiavano e in essa commettevano atti di devastazione e abusi sugli abitanti. Dagli allora credenti furono collocate nei punti cardinali della città quattro croci in riferimento al Crocifisso. Tali croci, come simbolo di forza cristiana e deterrente per gli ottomani e i non credenti, erano considerate come aiuto di Cristo alla Città. Il punto di locazione oggi non è come in origine perché la trasformazione delle strade e degli edifici hanno fatto sì che le antiche croci venissero spostate o modificate pur conservando i luoghi d’origine. Nel punto cardinale Nord la Croce, oggi non è esistente, si trovava nella ex via Corso Croce (oggi viale Italia) all’ angolo della odierna via Matteotti in prossimità della attuale Chiesa di Santa Lucia (foto A). La Croce posizionata ad Ovest si trova all’incrocio tra l’odierna via X Ottobre 1911 e la via Calvario (oggi via Roma); questo incrocio era chiamato Crocera Calvario. Nella zona della spianata, dove era collocata originariamente la Croce, erano posizionati per la difesa del porto quattro cannoni a media gettata, da qui la denominazione a “Cruci ‘e tri cannuni”; non abbiamo potuto dare una spiegazione a tale denominazione dal momento che i cannoni erano quattro, non essendoci riferimento nei testi fin’ora consultati. Oggi accanto a questa Croce vi è una edicola votiva dedicata alla Madonna Addolorata (foto B). La Croce murata nel punto cardinale Est si trova nell’attuale via Xifonia in un pilastro dell’ex Convento dei Frati Minimi Paolotti, ordine sorto nel XV secolo a opera di Francesco di Paola, oggi Caserma della Guardia di Finanza (foto C). Si può considerare Croce del punto cardinale Sud quella collocata oggi in via Epicarmo angolo via Alabo anche se la sua posizione non indica il citato punto cardinale rispetto la città, ma sicuramente per ragioni edilizie nel tempo fu modificata la sua posizione, rivolta verso Ovest e ridotta la sua dimensione, dal momento che non si hanno dettagli della sua originale collocazione. Sotto la Croce vi è una edicola votiva dedicata alla Madonna Addolorata (foto D). Questa è una piccola parte di storia della nostra città che racconta i simboli cristiani che ci hanno accompagnato nel tempo.



A cura della Redazione. | Tutti i diritti sono riservati |








>